venerdì 30 dicembre 2016

Recensione: Buck e il terremoto


Buon penultimo dell’anno care nuvoline.
Oggi chiudiamo con gli #autoriemergenti questo 2016. Tanti nuovi autori abbiamo conosciuto quest’anno e tante loro nuove storie abbiamo letto.
Ma tante cose sono successe nel 2016, forse è stato uno degli anni più difficile dell’ultimo periodo. Gioie ma tanti dolori abbiamo potuto vedere e sentire sulla nostra pelle quest’anno.
Un esempio lo ce lo fa presente proprio questo libro, che tratta di un avvenimento italiano che ci ha toccato nel profondo…

  • Titolo: Buck e il terremoto. Racconti a quattro zampe
  • Autore: Serena Bianca De Matteis
  • Numero pagine: 103
  • Da leggere o no? Assolutamente si
  • Voto: 8


Voto copertina:


"Buck e io ne abbiamo parlato a lungo. Lui diceva che non poteva restare indifferente a una cosa così triste accaduta in Centro Italia. Io ero assolutamente d’accordo."


Il libro è collegato, a “Buck” (recensione QUI).

Stilare una trama per questo libro è complicato o semplicemente non è necessario perché lo si capisce già dal titolo.
Ad agosto un grande terremoto ha colpito il centro Italia, probabilmente la catastrofe che ha colpito in modo più profondo tutti noi italiani.
Inaspettato, violento e terribile. Non ci sono altri termini per descriverlo.
Quest’anno il mondo ha perso tante cose, tante persone e probabilmente l’Italia è stato lo stato più colpito in questo 2016 (senza togliere nulla a nessuno).
Personalmente, da pugliese, mi sento scorrere nelle vene il disastro ferroviario. Io sono una ex pendolare e su quel treno ci salivo ogni mattina. Quello che è successo è avvenuto proprio dietro casa e personalmente è il dolore più grande che ho sentito in questo anno.
Il giorno dopo quella catastrofe, inaspettato come tutti i disastri, il terremoto.
Com’è possibile che il mondo ci stia rifiutando? Tante possono essere le cause ma inaccettabile è lo svolgimento.
Non si possono mettere in pericolo centinaia di persone innocenti, non è concepibile. Eppure… alle volte succede. Il destino non sente ragioni.

È proprio con questo tema che alcuni scrittori si sono riuniti ed hanno dato vita a questo libro.
Buck e il terremoto è un insieme di racconti riconducibili proprio a seguito del terremoto del 2016. Tutto è nato da un’idea di Serena, autrice del libro del bellissimo cane lupo di nome Buck.
In questo nuovo libro ci sono racchiusi brevi racconti. Racconti di speranza, racconti commoventi, racconti veri, racconti delicati.
Ventuno scrittori hanno dato forma a delle piccole storie che vertono tutti su eroi a quattro zampe. Eroi moderni, eroi intramontabili. Che osservano, fiutano e aiutano.


La cosa bella e particolare di questo libro, e con se di tutti gli scrittori, è la vena umana che ha.
Infatti, tutti gli introiti raccolti per l’acquisto di quest’opera è devoluto alla Croce Rossa per aiutare i terremotati di Amatrice e Accumoli.
Non c’è niente di più bello nel mondo: la solidarietà. Il modo in cui ci si aiuta a vicenda in questo paese difficile da vivere ma meraviglioso in cui sperare.

Io vi saluto, chiudo qui il 2016 di AnniDiNuvole.
Volevo ringraziare tutte le persone che ci sono state accanto, che hanno fatto parte di questo nostro anno e voglio augurarvi un grande 2017, che sia un anno pieno di soddisfazioni e pieno di letture che vi possano scaldare il cuore.

Buon anno!



Ila


2 commenti:

  1. Grazie per la recensione e la sincerità da parte della squadra di Buck e il terremoto. Sono bellissime le foto animate con i nostri pelosetti del cuore. Che sia davvero un 2017 all'insegna di letture in grado di scaldare il cuore!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Grazie a voi per aver partecipato a un gesto meraviglioso come questo. Siete delle grandi persone!

      Elimina