giovedì 18 maggio 2017

Recensione: Anima divina


Ciao ragazze,
il nostro soggiorno al Covenant sta per finire, ma non preoccupatevi.
Ritorneremo presto.
Intanto guardatevi intorno e registrate qualsiasi informazione che potrà esservi utile nel capire la realtà che sta dietro la profezia della Vecchia Piperi (uno deve morire e l’altro sopravvivrà).
Tirate fuori i vostri coltelli, soprattutto quelli a falce, perché non vorrei che affrontaste dei daimon, Mezzosangue o Puri, lungo la strada.
Oggi parleremo di…

  • Titolo: Anima Divina
  • Autore: Jennifer Armentrout
  • Casa Editrice: HarperCollins
  • Pagine: 356
  • Da acquistare sì o no? Per adesso è il MIGLIORE
  • Voto: 9


Voto copertina:


Alex e Seth sono tornati al Covenant del North Carolina dopo il feroce attacco dei daimon nel Covenant di New York. Brutali ricordi popolano i loro pensieri e Alex non può fare a meno di pensare a quanto tutti stiano rischiando per lei. Aiden, nonostante non possa amarla a causa delle leggi Razziali che vogliono i Puri assolutamente staccati dai Mezzosangue, ha usato il potere di Costrizione per lei, per salvarla, per far si che se ne potesse andare insieme a Seth senza che nessuno sapesse ciò che aveva fatto.
E poi c’è Seth, che assolutamente vorrebbe avere una relazione con lei, anche se la stessa Alex non sa che questo desiderio è dettato del sentimento che cresce dentro il ragazzo oppure dall’istinto Apollyon che spinge il primo a stare vicino alla sua metà, così che possa assorbirne appieno il suo potere.
Una cosa è certa: il risveglio di Alex si fa sempre più vicino e lei stessa ha paura di cosa succederà. Ha paura che si abbandonerà completamente a Seth perdendo se stessa e tutto quello in cui crede, ha paura nelle aspettative che il suo patrigno, Lucien, ha in lei perché sente che non sono dettate dall’amore, ma dalla voglia di acquisire sempre più potere.
Il giorno del Risveglio sembra sempre così lontano, eppure ogni volta che Alex si allena con Seth, le compaiono sul corpo le rune dell’Apollyon, segno che il gran giorno sta per arrivare.
Le cose si complicano ulteriormente quando si scopre che l’Ordine di Thanatos, una setta di fanatici estremisti che credono in un ritorno al passato per poter migliorare la società del presente e del futuro, non è una leggenda, ma si aggira vivo e vegeto tra i Puri dei vari Covenant. È la loro missione è quella di uccidere Alexandria, così che non possa unirsi con il primo Apollyon.
In una sfida senza esclusione di colpi, i segreti vengono svelati.
Seth non è quell’agnellino innocente che Alex credeva e gli dei sono più vicini a noi di quanto si pensasse.
È rimasta una sola opzione: combattere.
E aspettare che al suo Risveglio, Alex sia quella di sempre.


La saga Covenant, la prima della Armentrout, pubblicata come self all’inizio della sua carriera da scrittrice, è composta in questo modo:

0.5   Ritorno al Covenant [disponibile solo in e-book]
  1.      Tra due mondi (recensione QUI
  2.      Cuore Puro (recensione QUI
  3.      Anima Divina
3.5   Elixir         (prossima pubblicazione in Italia)
  1.      Apollyon   (prossima pubblicazione in Italia)
  2.      Sentinel     (prossima pubblicazione in Italia)


Se avete letto anche le altre mie recensioni che parlano di questa serie, vi ricorderete che non mi ha convinto moltissimo per tutti i diversi motivi che non sto qui a elencarvi per la milionesima volta. I miei occhi erano super critici mentre leggevo questo terzo romanzo, soprattutto perché volevo capirci di più. Eppure, con il passare delle pagine, mi sono ricreduta sempre più. Un WOW dopo l’altro, ho ritrovato nella serie Covenant quella Jennifer Armentrout che mi ha conquistato in ogni suo libro. Per scrupolo, ho controllato se la Casa Editrice non avesse cambiato traduttrice… e invece no. L’Armentrout aveva semplicemente deciso di intraprendere la strada della grandezza, che l’ha portata dove tutti noi la conosciamo.


E adesso dedichiamoci meglio al romanzo, che ha saputo davvero tenermi attaccata dalla prima all’ultima pagina.
Innanzitutto mi è sembrato che i personaggi fossero descritti con maggiore introspezione, che Alex non fosse più solamente una ragazzina che cerca l’amore proibito con il Puro belloccio di turno. Abbiamo potuto vedere la sua crescita interiore, la sua disperazione che è stata capace di renderla sempre più forte. I sentimenti sono certamente la parte dominante e sanno coinvolgere il lettore, ma finalmente assistiamo anche all’azione, ai combattimenti, a quella parte che è completamente mancata nei libri precedenti, quando invece ce n’era un assoluto bisogno! Stiamo leggendo paranormal, non romance, cavolo…! La curiosità che mi ha fatto continuare a leggere la saga, perché Cuore Puro è davvero una noia mortale, deriva dalla mia curiosità: volevo assolutamente sapere cosa sarebbe successo ad Alex, volevo sapere cosa significa essere un’Apollyon, cosa avrebbe comportato… Quali sarebbero stati i suoi poteri, se il legame con Seth sarebbe stato davvero così forte e se essere lo Sterminatore di Dei avrebbe davvero messo in pericolo l’Olimpo.
Con questo non sto dicendo che l’amore, che l’autrice sa descrivere magistralmente, debba completamente sparire dal romanzo, ma credo che debba essere presenta con la giusta proporzione. Non deve essere né troppo, né troppo poco.
Ed è qui che il nostro lato da fangirl entra in gioco perché, ammettiamolo forza, tutte noi abbiamo una ship preferita. #teamSeth o #teamAiden non importa, perché l’Armentrout ha completamente ribaltato le carte in tavola: il ragazzo che cedevamo essere perfetto è diventato il nemico numero 1, invece il ragazzo insipido ha saputo mostrare un carattere e una voglia di mettere in salvo la sua amata. Cosa potrebbe essere il degno erede del Principe Azzurro.


Quindi… sono davvero tremendamente curiosa di sapere cosa succederà nei prossimi capitoli. Forse perfino più del solito…!!
Quindi, non ci resta che aspettare e sperare che la HarperCollins si dia una mossa!
Il link per l’acquisto lo trovate qui sotto, dateci dentro!!
Un abbraccio e… buona lettura!


Roberta





Nessun commento:

Posta un commento