lunedì 25 luglio 2016

Recensione: Oltre le leggi dell'attrazione


Ciao amiche :)
Oggi concludiamo una serie che mi è piaciuta molto. Parleremo di Asa e Royal, della storia d’amore tra il criminale e la poliziotta, una storia d’amore che parla di seconde occasioni e di cosa significa rinunciare al proprio benessere per quello della persona amata. Ecco a voi…



Voto copertina: 

Asa non si considera una bella persona. Ha la fedina penale più sporca che il Marked abbia mai visto, per non parlare dei reati commessi ma per i quali non è stato incastrato. Adesso, dopo essere stato in coma e aver capito di dover dare una svolta alla sua vita, lavora al Bar. È il secondo di Rome e, giorno dopo giorno, cerca di scontare tutte le colpe che si sente sulle spalle. Il suo fascino da ragazzo del Sud ha ammaliato tantissime donne, eppure sa che non può commettere determinati errori. È per questo che tenta in tutti i modi di non cedere alle avances di Royal, la bella poliziotta che l’ha arrestato quando era stato accusato di aver derubato proprio il Bar. Royal è la ragazza più bella che abbia mai conosciuto: gambe chilometriche, capelli rosso mogano, occhi penetranti, pelle perfetta… E un difetto sconsiderato: si chiude fuori da qualsiasi posto, fuori di casa, fuori dalla sua macchina, da qualsiasi cosa che possa essere chiusa con un mazzo di chiavi.
Royal è una poliziotta: ama il suo lavoro, eppure ultimamente si sente tremendamente in colpa. Il suo partner, Dom, è quasi morto durante un incarico e la colpa è solo della rossa, o almeno lei crede così. Da quel giorno si comporta in modo sconsiderato, cercando di superare qualsiasi limite: balla come se facesse l’amore sulla pista, beve come un membro degli Alcolisti Anonimi e cerca in tutti i modi di rimorchiare Asa.
Che, contrariamente alla sua fama di sciupa femmine, resiste stoico rifiutando ogni sua offerta. Finché, dopo settimane, non è costretto a correre in aiuto di Royal, intrappolata fuori dalla sua macchina e da casa sua, e la porta a casa sua per passare la notte.
E, inevitabilmente, ecco che la passione si fa sempre più dirompente e il criminale e la poliziotta si ritrovano a letto, senza rimpianti o rimorsi.
Non è semplice, soprattutto perché Asa è convinto di non meritare nulla di positivo nella sua vita. Continua a mostrare a Royal i lati più negativi del suo carattere, aspettando che lei prenda la sua borsa e se ne vada, senza più ritornare indietro. Ma questo non succede mai: la bella rossa ha visto il vero Asa, non la maschera che indossa sempre e che ha paura a far cadere. Cerca di proteggersi in tutti i modi: ha capito fin da subito di essere innamorato di lei, di non poter rinunciare a quel legame che li rende così attratti l’uno all’altra, eppure ha paura.
Non solo di vederla andar via, ma soprattutto di deluderla. Nella sua vita, era un po’ come un Re Mida al contrario: tutto quello che toccava si trasformava in cenere e non vuole che anche Royal faccia la stessa fine. Eppure amore significa anche sacrificio e rinuncia… e se Asa si comportasse così solo per proteggerla davvero da tutto quello che potrebbe accadere? La sincerità è tutto oppure si può accettare una piccola bugia per il bene supremo?

La saga Tatoo, in inglese The Marked Men, è composta in questo modo:

1- Oltre le regole (recensione QUI)
2- Oltre noi l'infinito (recensione QUI)
3- Oltre l'amore (recensione QUI)
4- Oltre i segreti (recensione QUI)
5- Oltre il destino (recensione QUI)
6- Oltre le leggi dell'attrazione


Prima di iniziare a parlare meglio di questa fantastica serie, vorrei fare un appunto alle copertine e ai titoli italiani. Personalmente, mi hanno deluso molto: sapevo che non avrebbero mantenuto il titolo originale e nemmeno la copertina, ma quella ragazza che non c’entra proprio nulla (non corrisponde a nessuno dei personaggi e non ha proprio nulla a che fare con la storia in sé) e, nonostante questo, hanno continuato a usarla.

La serie continua poi  con lo spin-off Amore senza paura che parla di Orlando e Dom (sì, è un romanzo M/M) e con la serie The Saint of Denver che parla dei personaggi secondari incontrati nella serie principale e, per ora, si articola così:

0,5 – Amore senza paura
  1. Amore senza limite (info QUI)
  2. Amore senza regole
  3. Riveted
  4. Salvaged

Forza, passiamo alle cose positive :)

La poliziotta e il criminale… quello che potrebbe sembrare il titolo di un film porno di seconda categoria ci catapulta all’interno della storia d’amore da brivido. L’attesa è stata alimentata nel corso dei libri precedenti e tutte noi non aspettavamo altro che vedere Asa prendere la sua Rossa e portarla verso il viale della felicità (e anche dell’orgasmo, già che ci siamo!).  Entrambi stanno attraversando un momento bruttissimo e solo insieme riusciranno a venirne fuori.
Oltre le regole dell’attrazione è soprattutto un romanzo che parla di seconde possibilità. Nel corso dei libri abbiamo imparato molte cose su Asa, ma solamente adesso sappiamo come si è sentito per tutti quegli anni, le sensazioni che ha provato, i peccati che pensa di dover ancora scontare. Tutti vedono del bene in lui, ma non lui. Si sente come bloccato nel passato e non riesce a trovare abbastanza forza nel presente per poter guardare al futuro.
Poi incontra Royal… E nonostante voglia portarsela a letto, reprime ogni tentazione. Perché quella rossa sexy merita qualcuno migliore di lui, qualcuno che possa davvero regalarle il mondo, la luna e le stelle… E una pizza alla nutella.


Royal pensa che Asa sia perfetto. E non parliamo solo del suo fisico, ma proprio della sua personalità. Non ha mai conosciuto il padre perché frutto di una relazione clandestina e questo l’ha penalizzata molto nel campo delle amicizie. Ci sono due persone di cui sa di potersi fidare: Saint e Dom, il suo migliore amico, nonché partner. E poi c’è Asa, che la riporta sulla retta via ogni volta che sgarra. Royal è diventata una poliziotta per proteggere il mondo, ma chi proteggerà lei? Asa vorrebbe tantissimo prendere questo incarico sulle sue spalle, ma ha davvero paura di deluderla, di essere costretto a mollarla proprio quando lei ha maggiore bisogno di lui.
Crede di non meritare il lieto fine e, comportandosi così, questo non arriverà mai.
Ma chi dice che è la fine?
Se lui si meritasse un lieto inizio?

Con tanta tanta tanta tristezza.. concludo questa saga fantastica.
L’ho amata, adorata e riletta tantissime volte.
Come certamente continuerò a fare.
I nostri Marked continuano per la loro strada e speriamo di rincontrarli presto!
Un grande applauso a Jay Crownover perché ha creato una storia… fantastica!
Fatemi sapere se la pensate come me :)
Buona lettura e buoni libri!

Robi

1 commento:

  1. Buon pomeriggio! Grazie per il post! Ti auguro una buona serata!

    RispondiElimina